Demo Active

Venerdì 24 marzo, presso l’Aula Consiliare del Comune di Sala Consilina, si è tenuto un incontro organizzato dal Forum dei Giovani di Sala Consilina. Si è parlato di progettazione, proposte e bandi per i giovani. Il Forum dei Giovani di Sala Consilina, in ottica diversa dall'approccio classico della politica rispetto alla problematica giovani, ha deciso di creare una serie di eventi per la conoscenza di opportunità rivolte ai giovani del comprensorio.

La Presidente del Forum Rosaria Romanelli ed il Segretario Giovanni Tafuri che ha pure presentato l'idea progettuale del Forum, hanno dichiarato all’unisono: “Non basta creare feste per dire di far qualcosa per i giovani, serve soprattutto partecipazione per creare l'opportunità lavorativa che sempre più ci viene negata in certi contesti geografici, vuoi perché area interna, vuoi perché ci sono molti disservizi o meglio mancanza di servizi che al giorno d'oggi risulterebbero l’unico modo per restare in contatto con i territori al di fuori del Vallo di Diano. E’ per questo ed altri motivi che abbiamo deciso di sensibilizzare i giovani che in un modo o nell'altro devono fare una scelta, restare o andarsene, e quale modo migliore per farlo se non quello di coinvolgerli nella partecipazione di un bando quale Culturability per la creazione di un’impresa sociale composta da un coworking ed un fablab dove le idee di tutti possano prendere il via”.

All’incontro sono stati invitati il Dr. Emilio Vincenzo - Commercialista e Revisore Contabile esperto in finanziamenti agevolati, che ha esposto le caratteristiche del bando “CULTURABILITY” e Vincenzo Quagliano della QS & Partners che ha parlato di FABBRICA SALERNO e dell’opportunità per le scuole con l’avviso pubblico per il potenziamento dell’educazione all’IMPRENDITORIALITA’. 

Hanno partecipato e sono intervenuti per il Comune di Sala Consilina la Consigliera Elena Gallo per le Politiche Giovanili, Gelsomina Lombardi Assessore alla Cultura e Domenica Ferrari Assessore alle Politiche Sociali e alla Pubblica Istruzione. Altri interventi sono venuti da parte di Cono Morello di Teggiano e da rappresentanti dei Forum e di altre Istituzioni di Teggiano e Padula. 

Dopo una parte iniziale abbastanza tranquilla, la discussione si è animata quando Vincenzo Quagliano ha toccato alcuni tasti dolenti per il territorio: la mancanza di coordinamento a livello strategico delle politiche per il Vallo di Diano. Come ha dichiarato Vincenzo Quagliano “Anche per questo tipo di finanziamenti pubblici Sala Consilina avrebbe dovuto essere il Comune Capofila di tutto il Vallo di Diano. E persino il GAL valdianese, pur classificandosi al primo posto nel bando della Regione Campania relativo alla selezione dei Gruppi di Azione Locale nell’ambito dei partenariati di natura mista (pubblico-privata), non ha messo un euro per le politiche giovanili. Inoltre, lo stesso Forum dei Giovani di Sala Consilina, dovrebbe e potrebbe farsi carico della nascita e del coordinamento di un Forum più generale del Vallo di Diano”.

Molti tra gli intervenuti hanno insistito sulla assenza di una vera e propria strategia per il Vallo di Diano. Non si vede all’orizzonte una strategia che indichi una strada da seguire o una vocazione del comprensorio. Spesso si usano ricette di 30 o 40 anni fa, vecchie, obsolete, anacronistiche. Le istituzioni qualcosa stanno facendo in termini di collaborazioni tra Comuni ma è ancora troppo poco.

E a questo punto mi faccio io 2 domande come abitante di questo comprensorio. 1) Come si fa a chiedere a un giovane magari disoccupato di questo territorio (che prima o poi sarà costretto ad andar via), di partecipare alla difesa di un ospedale, di un tribunale o di una ferrovia? 2) Con che coraggio si continua ad insistere sulla Città “Vallo di Diano”, proposta di legge da poco ripresentata in Regione Campania, in un ambito territoriale che esprime sempre più distanze e divisioni al suo interno? Tutti gli abitanti del comprensorio valdianese, come me, stanno aspettando invano le risposte a queste 2 domande e nel frattempo cominciano a farsene altre!

 

Articolo pubblicato su Unico Settimanale, n° 13 del 06 aprile 2017

Massimiliano De Paola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Informativa

X

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sulla privacy e i termini e condizioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.